Susa Medioevale

Immediatamente prima dell’anno 1000, Arduimo il Glabro, marchese di Torino, pose le basi per il futuro di Susa e della Valle controllando tutto il territorio fino al valico del Monginevro. A lui succedette il primogenito Manfredo, che lasciò poi il comando al figlio Olderico Manfredi, padre della Contessa Adelaide e fondatore dell’abbazia di San Giusto, che sorge nei pressi di Porta Savoia. Il matrimonio tra Adelaide e Oddone di Savoia, celebrato nella Cattedrale di Susa stabilì l’unione di due nobili famiglie: quella dei Savoia e quella Arduinica legata all’imperatore. Legame che determinò l’inizio di una dinastia tra le più antiche dell’Europa e che nel 1861 ha concretizzato con Vittorio Emanuele II  l’Unità d’Italia.

L’antico castrum, già sede regia all’epoca dei Cozii, divenne la residenza dei signori del luogo.

Si possono poi ammirare altri importanti monumenti di quest’epoca quale la chiesa di Santa Maria Maggiore (XI sec), La Cattedrale di San Giusto (XI sec.) con il suo imponente Campanile, la Chiesa di San Francesco (XIII sec.), Casa De’ Bartolomei(XIII secolo), abitazione privata di Arrigo De’ Bartolomei detto il Cardinale Ostiense, famoso giurista medievale.

Cattedrale di San Giusto IX secolo

Cattedrale di San Giusto IX secolo

Campanili

Campanili

I commenti sono chiusi.